fbpx

Installazione di reti aziendali: dalle tipologie alla sicurezza

Networking evoluto per aziende iperconnesse

Nell’Information Technology, con il termine Networking (“Messa in Rete”) si fa riferimento ad una rete di telecomunicazioni digitali che consentono alle varie componenti attive (pc, server, router…) di condividere risorse.

I dispositivi informatici si scambiano dati tra loro utilizzando una o più connessioni di rete.  Possiamo definire due dispositivi come “in rete” quando sono in grado di scambiare informazioni l’uno con l’altro indipendentemente dal fatto che siano collegati direttamente tra loro.

Questi collegamenti possono essere veicolati tramite un supporto fisico (cavo di rete, doppino intrecciato) o wireless (Wi-Fi).

Networking: Da cosa è composta una rete

Al di là del mezzo scelto per la trasmissione dei dati, la rete è costituita da tutti i dispositivi deputati alla ricezione, trasmissione o gestione dei flussi di informazione che corrono sulla rete.
I principali dispositivi di cui una rete si avvale sono:

Networking: Da cosa è composta una rete​

Al di là del mezzo scelto per la trasmissione dei dati, la rete è costituita da tutti i dispositivi deputati alla ricezione, trasmissione o gestione dei flussi di informazione che corrono sulla rete.
I principali dispositivi di cui una rete si avvale sono:

Scheda di Rete
La scheda di rete è un componente hardware che permette al dispositivo sul quale viene installata, di accedere alla rete, fisica o wifi in base alle caratteristiche della scheda stessa.

Ripetitore
Un ripetitore è un dispositivo elettronico che, ricevuto un segnale di rete, ne rimuove il “rumore”,lo rigenera e lo ritrasmette amplificandolo. Nelle configurazioni fisiche ethernet (a doppino intrecciato) viene posizionato un ripetitore ogni 100 m circa, mentre nelle più moderne infrastrutture in fibra i ripetitori possono essere collocati anche a centinaia di chilometri di distanza.

Switch
Lo switch è un apparecchio di rete che connette tra loro diversi device, e smista i pacchetti di informazioni all’interno di una rete. Ricevendo dei pacchetti di dati, lo switch è in grado di indirizzarli ai dispositivi ad esso collegati sfruttando l’indirizzo di rete del destinatario.

Router
Un router è un device che trasmette pacchetti di informazioni tra reti interconnesse in un sistema Internetworking.

Modem
Un modem è un dispostivo in grado di modulare un segnale dati in un formato adatto alla trasmissione attraverso un determinato mezzo. L’esempio più comune è proprio quello del modem di rete, che converte i dati digitali di un computer in un segnale elettronico modulato per la trasmissione attraverso la rete telefonica. Il segnale viene a sua volta Demodulato all’arrivo e riconvertito in segnale digitale per poter essere elaborato dal computer di destinazione.

Firewall
Il Firewall è un sistema di sicurezza di rete che monitora e filtra i segnali in entrata e in uscita da una rete, secondo parametri prestabiliti. E’ un dispositivo di enorme importanza per la sicurezza delle reti, ed è spesso considerato la prima linea di difesa dai tentativi di intrusione

Networking: Tipologie di Reti

Nel Networking è possibile classificare le reti informatiche secondo diversi parametri che variano dai protocolli di trasferimento dati, alle componenti fisiche utilizzate.
In generale però i due sistemi di classificazione più comuni sono quelli inerenti la topologia e l’estensione geografica.

Il tempo di immobilità

Nella tua azienda avete chiaro quanto tempo potete stare fermi, senza accesso ai server o, peggio, ai dati?

Il costo dell’immobilità

Avete un’idea chiara di cosa significhi? Anche dal punto di vista finanziario, organizzativo e gestionale?​

Topologia

Con la topologia di una rete s’intende il layout secondo cui le componenti sono distribuite all’interno dell’infrastruttura. Bisogna fare attenzione, quando si parla di topologia di rete non si fa riferimento alla distribuzione fisica dei device nell’ambiente, ma secondo quale schema questi sono collegati tra loro.
I device presenti su una rete sono chiamati Nodi, un Nodo è di fatto un qualsiasi dispositivo hardware che sia in grado di comunicare con gli altri dispositivi presenti sulla rete.

Le topologie di rete si dividono in quattro categorie:

Topologia punto a punto
E’ la forma più semplice di topologia, e presenta due nodi collegati tra loro. E’ considerata l’unità base di ogni configurazione successiva, ma esiste anche in maniera indipendente, ad esempio nei ponti radio wireless a lunga distanza. La sua versione “commutate” (commutabile) è quella che sta alla base della telefonia convenzionale.

Topologie Lineari

Nelle Topologie lineari ogni nodo presente sulla rete è collegato a quello precedente e a quello successivo da un “ramo”.

Semplici

Lineare Aperta

Nota anche come “Daisy Chain”, in questa tipologia ogni nodo è collegato a quello precedente e a quello successivo. Gli estremi sono invece adiacenti ad un solo nodo.

Ad Anello

La Topografia ad Anello prevede che tutti i nodi presenti sulla rete siano adiacenti ad un nodo precedente e ad un nodo successivo. A differenza della Lineare Aperta quindi, non esistono nodi “agli estremi”.

Complesse

Ad Albero

La Topologia ad Albero si contraddistingue per il fatto che da ciascun nodo presente possono dipanarsi delle Topologie Lineari Semplici non intersecanti tra loro. Questa caratteristica permette la creazione di una struttura multilivello. Anche in questa Topologia una coppia di nodi condivide un solo collegamento, ma in questo caso si parla di livello superiore (nodo padre) o livello inferiore (nodo figlio). La topologia ad Albero “nasce” da un nodo principale (chiamato “Root”). Gli “estremi” di questa Topologia sono chiamati Foglie (“Leaf”).

A Stella

Le reti a stella sono le topologie di rete più comuni nel panorama delle configurazioni di rete contemporanee. Questa topologia si basa su un “hub” o più comunemente uno switch che centralizza e distribuisce la trasmissione delle informazione ai diversi nodi.

Topologia a maglia

Completamente Magliata

Un topologia di questo tipo prevede che ciascun nodo presente sulla rete sia collegato a tutti gli altri. E’ la topologia più complessa. La sua caratteristica principale è che , data la sua configurazione, esisterà sempre un percorso che consenta ad un nodo di collegarsi a qualunque altro nodo presente sulla rete, ina maniera diretta.

Parzialmente Magliata

In una topologia parzialmente magliata è una configurazione di rete di complessità inferiore rispetto a quella completamente magliata, che sfrutta, sulla totalità dei nodi presenti, solo uno specifico gruppo di connessioni dirette, tra tutte quelle disponbili.
La presenza di nodi “estremi” quindi non collegati, configura la Topologia Parzialmente Magliata come una combinazione di una o più sottoreti magliate e di una o più sottoreti lineari.

Topologia a Bus

In questa Topologia i nodi sono collegati tra loro da un unico ramo condiviso. Il segnale viaggia lungo il ramo principale e raggiunge i nodi collegati ad esso. Agli estremi della configurazione vengono posizionati due “terminatori” che scongiurano il problema della riflessione del segnale, che correndo sul collegamento principale potrebbero generare interferenze.

Estensione Geografica

Se le topologie descrivono come i diversi nodi vengono collegati tra loro, l’estensione geografica di una rete ne descrive invece la portata. Esistono altri parametri che si associano alle diverse tipologie geografiche di rete, ma in generale la suddivisione per estensione è quella più riconosciuta.
E’ importante considerare che lo scopo di una rete è spesso dipendente dalla sua tipologia, di seguito le tipologie più comuni:

LAN

Acronimo di Local Area Network, questa tipologia di reti fa riferimento ad un sistema di connessioni tra dispositivi distribuiti su un’area geografica limitata(una casa, un’azienda, una scuola). Le reti LAn cablate sfruttano principalmente la tecnologia ethernet. Una delle caratteristiche distintive delle reti LAn (al di là della limitata estensione geografica) è l’alto grado di trasmissione, e soprattutto il fatto di non dover dipendere da alcun provider per la circolazione dei dati al suo interno.

HAN

Home Area Network, è una lan utilizzata per la comunicazione dei dispositivi all’interno di un ambiente domestico. Se la rete è a sua volta colegata all’esterno tramite un router, la HAN acquisice un importante funzione di condivisione dell’accesso a Internet tra tutti i device presenti.

SAN

Storage Area Network. E’ una rete locale dedicata all’accesso in rete a un sistema di dispositivi di storaging quali Librerie, NAS, e Array. Generalmente una SAN è costituita da una rete separata di storage collegati, indipendenti e non accessibili dagli altri device presenti sulla LAN.

WLAN

Una Wireless LAN, è una configurazione di rete locale che poggia su una connessione wifi invece che su una connessione fisica dei device attraverso dei cavi.Funziona concettualmente come una LAN, ma il suo principale vantaggio è quello di dare la possibilità agli utenti di muoversi nello spazio coperto dalla rete. Attraverso un Gateway la WLAN è in grado di garantire ai device connessi l’accesso ad internet.

WAN

Una Wide Area Network, è una rete che si estende su una vasta area geografica (una città,una regione, uno stato, e in alcuni casi attraversa anche interi continenti). Normalmente utilizza diversi tipi di mezzi per la trasmissione del segnale, onde, linee telefoniche, o cavi di infrastrutture preesistenti o dedicate. Una WAN si appoggia nella maggior parte dei casi a delle infrastrutture fornite da compagnie private, che si occupano anche di garantire la connettività alla rete internet.

Internetwork
Quando differenti reti di computer vengono messe in comunicazione tra loro attraverso un sistema di Routing, si da vita ad un Internetwork.
L’esempio più noto di Internetwork è Internet.

Internet

Internet è il più vasto sistema di Internetworking conosciuto. Un insieme interconnesso di decine di milioni di reti che spaziano dal pubblico al privato. Definito anche come Rete delle Reti, è un complesso sistema di interconnessioni tra reti e device. Garantisce accesso a un vasto numero di informazioni, risorse e servizi; dai documenti ipertestuali, alle pagine del world wide web, dalla posta elettronica alla telefonia e il file sharing.

Il Recovery Time Objective (RTO)

il tempo effettivo che oggettivamente e realisticamente vogliamo che passi tra l’incidente e il ripristino della situazione ideale

Recovery Point Objective (RPO)

il punto di ripristino dei dati dal momento in cui è avvenuta la perdita. La quantità massima dei dati che possiamo pensare di perdere in caso di incidente.

Il Networking in Azienda

L’efficienza di una rete aziendale è un fattore di importanza primaria nel mercato enterprise a qualsiasi livello.

Quali sono i fattori da valutare quando si parla di efficienza di una rete aziendale? Esistono dei valori assoluti, o dei parametri di riferimento a cui attenersi per essere certi di avere un infrastruttura di rete che possa rendere il lavoro più veloce, sicuro e produttivo?

Ti sarai accorto che l’ambito della configurazione reti è un settore dell’Information Technology che gode di una grande scalabilità ed elasticità quando si parla di implementarne gli aspetti tecnici. Questo significa che non esistono degli standard assoluti per definire una configurazione di rete. Esistono però dei requisiti minimi, il cui rispetto può essere un indice di valutazione per capire se la tua rete, e ancora prima, la sua configurazione sono quelle più adatte alle esigenze dell’azienda in questione.

Dimensioni
Perché una rete possa funzionare al meglio dev’essere dimensionata sulle esigenze del traffico che deve supportare, e prevedere un margine di scalabilità verso l’alto per far fronte a future espansioni dell’ambiente di rete.

Sicurezza
Un fattore di primaria importanza, è quello della sicurezza della tua rete informatica. Le minacce a cui sono esposte le nostre infrastrutture sono molte e aumentano di pari passo con l’evoluzione dei sistemi stessi. Esistono svariate soluzioni che consentono di mettere una rete in sicurezza e anche queste soluzioni vanno pesate sulla base delle caratteristiche di ciascuna infrastruttura.

Topologia
Come abbiamo visto, esistono differenti configurazioni di rete, ognuna delle quali è maggiormente indicata per soddisfare determinate esigenze; ognuna di esse con vantaggi e svantaggi associati.
Sebbene le topologie a stella siano ad oggi quelle più diffuse non significa che tutte le configurazioni di rete debbano seguire questo schema.
Un attenta valutazione degli scopi potrebbe rivelare che topologie differenti possono soddisfare le necessità limitando i costi di installazione e di gestione.

Il modo migliore per valutare questi parametri è quello di affidarsi a dei professionisti certificati che possano proporti una soluzione misurata sulle tue necessità.
Non esistono due aziende uguali, e di conseguenza non esistono due reti uguali.

Parla con uno dei nostri esperti

Prenota un colloquio telefonico
con uno dei nostri specialisti in reti aziendali.